Davide Ionico vince a Chiemsee

Ciao Davide, per prima cosa complimenti per la tua vittoria a Chiemsee in Germania! Cominciamo con qualche info logistica: potresti raccontarci esattamente dove si trova Chiemsee, come ci sei arrivato, quanti giorni sei stato e dove hai dormito?
Ciao e un saluto ai lettori di Sup News. Allora, andiamo per punti: Chiemsee, è il più grande lago della Baviera, a sud-est della Germania e si trova a circa 400 km da casa mia (Udine). Per arrivarci sono state necessarie 4 ore e mezza circa di viaggio, che ho affrontato in compagnia di mio padre (Patrizio Ionico, ndr) e Giorgio Magi. Per quanto riguarda la logistica, ovviamente come in ogni trasferta che ho fatto insieme a questi due, quando si deve pernottare per una notte in trasferta, l’Hotel a 5 stelle è sempre il nostro furgone, che per fortuna è ricco di viveri per un esercito intero! Con dei buoni friulani mangiare e bere non mancano mai! 😜
I tre friulani pronti per l'impresa...
I tre friulani pronti per l'impresa...
Come mai sei andato a questa gara, come hai fatto a sapere che c’era, e come mai hai deciso di affrontare questa trasferta così lunga?
Conoscevo questa competizione perché avevo già partecipato a qualche edizione in passato e tenevo sott'occhio il calendario del Sup Alps Trophy già da tempo, così  quando ho visto che per l'occasione ero libero, insieme a mio padre e Giorgio Magi ho deciso di partecipare per vedere se questa manifestazione era ben organizzata come nei miei ricordi...
Parliamo della gara, come era il percorso, quanti eravate e quali sono stati i momenti decisivi?
I partecipanti erano circa 80. La partenza e l’arrivo erano al centro Sup Chiemsee e il percorso consisteva in un giro attorno all’isola Herreninsel, per poi tornare al circolo. Il percorso a mio parere era fighissimo perché girando intorno all’isola abbiamo trovato differenti di condizioni del vento (upwind, side e leggero downwind) e anche chop da diverse direzioni. Tutta la gara è stata molto tirata, perché i due Peter (Bartl e Weider) non mi hanno mollato nemmeno per un attimo, ma agli ultimi 2 km grazie al chop e ad una progressione inesorabile sono riuscito a prendere un margine di 60 metri su entrambi, che ho mantenuto fino alla fine della competizione.
Davide severamente impegnato dai due Peter...
Davide severamente impegnato dai due Peter...
C’erano altri italiani con te? Come sono andati?
Si c’erano anche Lorenzo Marchetti e, come già citato in precedenza, il mitico Giorgio Magi. Anche loro sono andati fortissimo!!! Lorenzo ha tagliato il traguardo con un grande quarto posto assoluto e Giorgio Magi ha finito in nona posizione overall e primo degli Over 50.
supnews-2017-ionico-chiemsee-5
Il podio, con gli italiani nei posti che contano e Davide che svetta su tutti...
Quali sono i tuoi prossimi agonistici? Ora parto per la Sardegna ad allenarmi un po’ in Windsurf, quando torno inizierò ad organizzare la mia stagione agonistica per il 2018.
Concludiamo con una domanda scottante: pur essendo un drago nello sprint e a quanto pare anche competitivo nelle gare sulla lunga distanza, come mai quest’anno hai deciso di non partecipare alla finale FISW a Oristano, ma di partecipare alle tappe conclusive del circuito ISL?
Quest'anno non sono riuscito a partecipare a molte gare durante la stagione estiva, per cui mi mancava un po' il ritmo e ho preferito non partecipare alla finale del Campionato FISW. Così ho deciso di partecipare alle tappe conclusive del circuito ISL (Italian SUP League, ndr) perché fra l'altro erano più vicine a casa e a quanto pare una gara dopo l'altra sto ritrovando una buona condizione e un buon ritmo, per cui staremo a vedere le prossime gare come andranno...
supnews-2017-ionico-chiemsee-8
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *