Viaggio nella foce del Delta del Po

Meravigliosa calma apparente.

Ed ecco che Delta Suporganizza, ancora una volta, una suggestiva escursione!

Si. Dopo il Tour dei Bilancioni nelle Valli di Comacchio, ed Eclipse Lunar Sup al Lido di Volano, domenica 21 ottobre ha proposto agli appassionati del SUP una affascinante uscita nella Riserva Naturale Foce del Po di Volano.

Come spesso succede a certi eventi non si vuole mancare. Alcuni di noi arrivano da lontano!

Il meeting è al Bagno Ristoro, dove abbiamo la possibilità di incontrare gli amici e fare nuove conoscenze. Dopo una calorosa accoglienza siamo emozionati, vogliamo partire.

Così, dopo una controllata all’attrezzatura, ci dirigiamo verso il pontile della Madonnina, tavole in acqua e via. Ci siamo, partiamo. Respiriamo la nebbia e ascoltiamo, nella quiete della Riserva, le voci della fauna locale e della laguna.

Simone Tugnoli Peron, atleta locale e fondatore di Delta SUP, ci conduce lungo un percorso di quasi 10 km che ci lascia incantati in una delle aree d’interesse naturalistico più importanti d’Europa, un vero paradiso per gli amanti della natura. Seguiamo i rami finali del Delta tra i canneti e la Sacca di Gorocelebre per i suoi allevamenti di cozze e vongole.

Ci sembra di essere in un labirinto naturale dove, ad ogni angolo e ogni insenatura, si nascondono sorprese. Proprio così, tutto sembra fermo e silenzioso tra il volo degli aironi e i pescatori con i bilancioni in acqua, ma ecco che ci si può imbattere in particolarissime insenature di canneti o in pontili per l’approdo di piccole imbarcazioni.

Uno di questi pontili è addirittura davvero speciale. Si, è annesso all’abitazione di un caro amico che ci offre un aperitivo a dir poco brillante e gustoso a base di specialità tipiche! Un brindisi a noi esploratori e si riparte. Dopo qualche goccia di pioggia, si dissolve la nebbia e il sole regala riflessi incantevoli mentre proseguiamo verso il mare.

Cambiamo il ritmo, aumentiamo la frequenza delle nostre pagaiate, ci rallegriamo, incontriamo piccole imbarcazioni che ci salutano e ci sorridono un po’ incuriositi. Li guardiamo pescare e avviarsi al porticciolo di Volano, mentre noi lasciamo la mezzaluna della sacca di Goro e i suoi vivai segnati da numerosi paletti. Dalla foce usciamo verso il mare e, come da previsione, inizia ad alzarsi il vento. Non abbiamo più molto tempo per il relax e per le conversazioni. Pagaiamo a ritmo sostenuto fino a raggiungere il pontile del Lido di Volano. Entusiasmante a dir poco, inaspettato e frizzante l’ultimo chilometro fino all’arrivo al Bagno Ristorodove Nicola Veroneseci ha accolto con un ricco e gustosissimo pranzo! Ci gustiamo un meritato momento conviviale degustando un ottimo menù autunnale e, catturati da un vento sempre più crescente che raggiunge raffiche di 55 nodi, cediamo il mare ai ragazzi del windsurf. Una gran festa per chi ama il mare e lo sport! Il delta regala agli amanti degli sport acquatici esperienze turistiche preziose e molteplici opportunità, si lascia percorrere lentamente o surfare.

Ringraziamo gli amici di Romagna Paddle Surf che ci hanno aiutato nell'organizzazione dell'evento, tutti gli amici di Sup in Garda, Scuola Sup Sottomarina, e anche chi si è fatto più di 3 ore di strada (come Andrea Antoni) curioso di pagaiare nel delta del Po e ci diamo appuntamento alla prossima suppata!  

Nadia Finessi

 

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *