#unarotondasulsup 2017

Domenica 28 maggio si è svolta un'altra tappa del calendario ISL e visto che si trattava di una trasferta abbastanza comoda, anche noi di SUP NEWS abbiamo deciso di presenziare. Per l'occasione, Riccardo OndAnomala Furia e Jan, gli ospiti di casa, ci hanno fatto trovare anche uno spazio vicino al gazebo delle iscrizioni in cui Gonfiare il nostro stand e raccogliere qualche abbonamento, ma non appena abbiamo incontrato Roberto Mandoloni Giorgio Magi, abbiamo capito che ci saremmo lasciati travolgere dal lato agonistico e avremmo passato più tempo in acqua che sotto al Gazebo di Sup News. Anche perché di fianco a noi c'era anche Andrea Cella col sul stand Reptile, e così è finita che ci siamo ritrovati in acqua per giocarci la rivincita della gara di Padova! La gara è stata ben partecipata, tante le tavole race in acqua, e decisamente bella, con un percorso divertente che ha portato i partecipanti fin dentro al canale di Senigallia, con tanto di "Salto della quaglia" (ovvero passaggio a piedi su una piccola secca all'interno del canale) sul percorso in entrata, e bordo in uscita lungo la sponda sud dove non c'erano problemi di galleggiamento. Due giri per i Race, un giro per gli amatori. Negli amatori si è dimostrato incontenibile Stefan Mei, che ha fatto un gran ritmo e si è imposto agilmente, mentre nel race 14' la battaglia è stata tutta fra Filippo Mercuriali  e Francesco Mazzei, che hanno fatto gara a parte fino a quando Mercuriali non ha deciso di aumentare il ritmo e andarsene. Terzo posto assoluto per Fabrizio Gasbarro, che precede Simone Veschi e Roberto Mandoloni, sia nella classifica assoluta, sia in quella Over 40. Agguerrita anche la battaglia fra gli Under 16 Race, con la vittoria di Chiarello Massimiliano, davanti a Nicola Rago e Alex Mei. Per le classifiche complete fare CLICK QUI Mentre per vedere una bella gallery completa della gara, potete fare click sulla foto qua sotto: sup-news-unarotondasulsup-senigallia-2017  
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *