Xmas SUP Cup 2016 – Il report

supnews-2016-xmas-sup-cup-53

Quando parto da Bologna il termometro della macchina segna -3°C e attorno a me tutto è ricoperto da uno spesso strato di brina. L’unica speranza è che il cielo sereno e il sole splendente possano fare aumentare abbastanza rapidamente la temperatura e che muta, calzari, guanti e l’immancabile cuffia da Babbo Natale possano permettere di godersi una delle ultime uscite SUP di gruppo dell’anno!

img_5674

Al mio arrivo ad Igea il termometro segna +6°C e tiro un mezzo sospiro di sollievo! Il sole continua a splendere e quando rivedo un po’ di visi famigliari e comincio a scambiare i primi saluti, si scalda pure l’atmosfera! Incrocio subito Roberto Mandoloni, poi Federico Benettolo, Jan da Senigallia, Fabio e Lorenzo Boschetti e la famiglia Bracci al gran completo… e poi via via tutti gli altri suppisti che gara dopo gara, pagaiata dopo pagaiata ho imparato a riconoscere… e anche con quelli che non conosco mi diverto a scambiare qualche battuta o qualche commento tanto per tenere un po’ alto l’umore… siamo tutti qui per divertirci, e questa è davvero una gran cosa…

supnews-2016-xmas-sup-cup-09

L’organizzazione come al solito è super efficiente, ed è bello vedere che nonostante il freddo ci sia tanta gente venuta per partecipare a questa classica… tanto per non fare nomi, c’è anche Giorgio Magi da Trieste!

supnews-2016-xmas-sup-cup-22

Lo skipper’s meeting è previsto per le 11, per cui c’è tutto il tempo per fare qualche chiacchiera, iscriversi, fare qualche altra chiacchiera, salutare anche Mirco Sarti che non vedevo da un po’ e che parteciperà alla gara, e poi andare a mettermi la muta nel locale riscaldato (e ovviamente affollato) messo a disposizione dall’organizzazione. Tutto perfetto!

supnews-2016-xmas-sup-cup-61

Il tempo di gonfiare la tavola ed è già il momento di ascoltare le istruzioni per la gara, ma quando arriva il gruppo capitanato da Marco Bracci, tutti vestiti con un fantastico costume gonfiabile da lottatori di sumo, che ridono e scherzano, la decisione è presto presa: i miei quattro chilometri del percorso all-round li condividerò con loro, e sicuramente ci scapperà qualche risata!

supnews-2016-xmas-sup-cup-03

Quando partono quelli del Race devono correre per un bel po’ con la tavola sotto braccio, perché con la bassa marea si rischia di piantarsi con la pinna e addio sogni di gloria!

supnews-2016-xmas-sup-cup-17

supnews-2016-xmas-sup-cup-54

Per fortuna che per noi all-round l’atmosfera è più serena… anche qui ci sono quelli più competitivi, ma alla fine quello che conta è godersi questa sana giornata di sport di gruppo in acqua e arrivare fino in fondo. Io parto con molta calma, aspettando il gruppo della speciale “categoria SUMO” che deve capire come fare a pagaiare con addosso il simpatico, ma ingombrante costume, e poi si parte fra una risata, una pagaiata e una battuta dietro l’altra!

supnews-2016-xmas-sup-cup-29

Ovviamente nessuno di noi era stato attendo alle spiegazioni sul percorso e probabilmente io faccio un pezzo in più per girare attorno a una boa, oppure i SUMO boys fanno un pezzo in meno, e invece di girare una boa tagliano diretti verso la parte di percorso riparata dalle scogliere frangi onde dove l’acqua è perfettamente piatta e non si sente più il classico venticello freddo e fastidioso che si alza tutte le volte che parte una gara di SUP!

supnews-2016-xmas-sup-cup-031

Incrociamo subito quelli della Race, che viaggiano come dei treni e stanno già per completare il primo giro! In testa a fare il ritmo c’è Federico Benettolo col suo nuovo 14’, ma Filippo Mercuriali gli sta in scia e non lo molla, verrà fuori sicuramente una bella gara! Un po’ più distanziati ci sono poi tutti gli altri.

supnews-2016-xmas-sup-cup-28

Il tempo di arrivare alla boa che delimita il bordo più lungo e veniamo doppiati dai Race! In testa lo scontro è sempre fra Benettolo e Mercuriali, con un bel gruppetto più staccato a giocarsi la terza posizione.

supnews-2016-xmas-sup-cup-034

Quando anche noi arriviamo a riva e suoniamo la campana scandendo il nostro numero per farci registrare, veniamo a sapere che alla fine a vincere è stato Mercuriali, che da buon local ha sfruttato al meglio la conoscenza dello spot ed ha cominciato a correre molto prima di Benettolo, recuperando lo svantaggio e bruciandolo allo sprint!

supnews-2016-xmas-sup-cup-036
Alle sue spalle è il senatore Giorgio Magi a salire sul terzo gradno del podio, precedendo un super attivo Lorenzo Boschetti e l’inossidabile Roberto Mandoloni.

supnews-2016-xmas-sup-cup-038

Nella classe 12’6 è Daniele Frattesi a vincere, seguito da Ferrara Luigi e Stefano Padovani, mentre fra le ragazze, è Ilaria Ronchelli a precedere Giulia Tura.

supnews-2016-xmas-sup-cup-050

Il tempo bere al volo un “Bombardino” Caldo offerto dall’organizzazione per tenersi su di morale, e poi via a togliersi la muta e a rivestirsi per non accumulare troppo freddo facendo delle chiacchiere!

supnews-2016-xmas-sup-cup-051

Come da programma, c’è pasta calda per tutti e così si beve, si mangia e si festeggia, prima che arrivi il momento delle premiazioni, con le foto di rito, l’estrazione dei premi a sorte e i saluti a tutti quanti in attesa di rivedersi alla prossima suppata di gruppo… chissà quando sarà…

Nel frattempo dobbiamo ancora una volta fare i complimenti all’organizzazione della Xmas SUP Race, perché come sempre è stata all’altezza della situazione ed ha permesso a tutti quanti di divertirsi secondo i propri gusti: quelli che avevano voglia di fare la gara a chi rema più forte hanno trovato degni avversari con cui misurarsi, mentre tutti gli altri hanno potuto godere di una bella pagaiata lungo un bel percorso e in buona compagnia! E bravi tutti! Evviva il SUPPISMO DI GRUPPO a palla!

Le classifiche complete potete trovarle facendo CLICK QUI!

Mentre sotto potete trovare una bella gallery di foto messe quasi in ordine cronologico, con tanto di didascalia, dove potete lasciare anche i vostri commenti… buona visione!

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *