Somewhere Tomorrow – The End

Francesco Leggio ci presenta il terzo episodio della trilogia "Somewhere Tomorrow"... auguriamo a tutti una buona visione di questa poesia suppistica in video... “Trilogia. Se un autore produce tre filmati che trattano argomenti affini dà vita a una trilogia; in una parola questo video chiude un cerchio. A “gentile richiesta”, torna la saga dedicata ai punti più spettacolari della nostra Regione, con l’intento di stupire chi del Friuli Venezia Giulia ne ha solo sentito parlare come un lembo di terra ubicato a oriente dello Stivale. Tappa su tappa, stagione su stagione, il terzo episodio vuole essere il resoconto dell’ossessiva ricerca di andare oltre: dalle acque dolci delle sorgenti alle salate del mare, dalle smeraldine dei torrenti alle ghiacciate dei laghi montani; una variegata gamma di acque solcate dagli stand up paddle sono state le ideali compagne del team che ha realizzato il documentario allo scopo di dare il giusto risalto a questa disciplina sportiva tutt’ora poco conosciuta, ma praticabile da tutti, indipendentemente dall’età e dalle capacità. Un progetto portato a termine rubando tempo al lavoro e alla famiglia che ci ha ripagato dei sacrifici fatti in forma autonoma, senza alcun aiuto esterno. Da amante degli spazi aperti, a spronarmi a continuare su questa via è stata la risposta ottenuta a livello planetario dai due precedenti episodi. Chiuso un capitolo ora se ne apre un altro: nuovi progetti si affacciano all’orizzonte ma questa è un’altra storia. E’ nostro dovere ringraziare la Roberto Ricci Designs e Garmin Marine per l’appoggio materiale e tecnico messo a disposizione e un GRAZIE personale a quanti ci hanno supportato condividendo sui social questo viaggio.” Francesco Leggio. Regia e Produzione Francesco Leggio & Marco De Piccoli Direttore alla fotografia e Editor Marco De Piccolii Riprese Drone Massimo Cavalli Assistente Regia Margherita Ghitta Baldo Con la collaborazione di RRD Italia e Garmin Marine
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *