SUP Stage con Caterina Stenta – Report

Partecipare ad uno stage con Caterina Stenta è sempre interessante. Che tu sia poco più che principiante, appassionato o racer accanito, c'è sempre da imparare da Caterina, che è una vera water-woman, essendo una campionessa internazionale sia in windsurf che in SUP. SupStage-28 Grazie all’organizzazione del SUP Team Mano Aperta, domenica 15 ottobre a Trieste è stato possibile pagaiare insieme a Caterina. Al mattino la pratica in acqua delle varie tecniche di pagaiata ha permesso a tutti i partecipanti di imparare ad usare tutto il corpo per massimizzare la resa e diminuire la fatica. Dopo un buon pranzo per ritemprare le forze al Ristorante Pier presso Marina San Giusto, ottima base logistica al centro delle Rive triestine, si è tornati nuovamente in mare per migliorare le tecniche di virata e di giri di boa. SupStage-13 Con il SUP Team Mano Aperta la stagione del SUP a Trieste non finisce mai: mentre era in corso lo stage con Caterina Stenta, parte del Team era impegnata in una discesa delle rapide del fiume Isonzo (Soca). Il SUP Team infatti organizza tutto l’anno lezioni, tours, escursioni ed eventi, fornendo l’attrezzatura completa da SUP e l’abbigliamento tecnico necessario (mute, scarpette termiche, ecc.). SupStage-45a ASD Mano Aperta – SUP Team Pagina Facebook: “SUP Team Mano Aperta” email: supteam@libero.it
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

One thought on “SUP Stage con Caterina Stenta – Report

  • 2 ottobre 2018 at 11:27
    Permalink

    Vado spesso a leggere quanto viene pubblicato sul Sup Team Mano Aperta… cerco di essere breve.. a giugno ho chiesto a due amici, Marco e Luca dove potessi provare a fare il Sup, ebbene tutti e due mi consigliarono Il Sup Team Mano Aperta, ho trovato simpatia, professionalità e mi hanno trasmesso la passione per il sup nonostante i miei anni in kayak da mare… ho preso un all round gonfiabile e navigo regolarmente con l’entusiasmo di un bambino scordando i problemi di ogni giorno e ricaricando… le batterie! Grazie ragazzi!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *