APP World Tour: Sunset Beach Pro – Day 3

Izzi-Gomez.224045

Tanta azione durante questa terza giornata di gara di questo primo evento del World Tour APP 2017. La north Shore di Oahu ha visto scendere in acqua tutti i migliori interpreti della disciplina del SUP Wave, che hanno saputo dare spettacolo e dimostrare quanto sia cresciuto tutto il movimento del Sup.

Bernd-Roediger.223643

Fra gli uomini salgono sugli scudi il Brasiliano Caio Vaz, Bernd Roediger, il solido francese Ben Carpentier, il fenomenale tahitiano Poenaiki Rainoha, il sornione Keahi De Aboitiz, l’australianoJames Casey e l’hawaiiano Kody Kerbox, che rispettivamente vincono le proprie batterie e si propongono come sicuri protagonisti dei quarti di finale.

Poe-Keahi.205206

Anche Kai Lenny si è qualificato senza troppi sbattimenti ai quarti piazzandosi al secondo posto posto della sua batteria, e a giudicare da quanto ha fatto vedere sarà più che pronto a giocarsela ai quarti di finale con tutti gli altri che si sono qualificati arrivando primi e secondi in questo terzo Round del tabellone maschile.

Kai-Lenny-committed.223826

Restano fuori a sorpresa l’americano Sean Poynter, l’australiano Kai Bates e il danese Kasper Steinfath.

sup-news-italia-app-sunset-pro-5

Fra le ragazze invece si qualificano per le finali le americane Izzi Gomez e Fiona Wylde, l’australiana Shakira Westdorp e la brasiliana Nicole Pacelli. Visto il livello in acqua delle ragazze, siamo sicuri che lo spettacolo non mancherà!

Esclusa a sorpresa la fuoriclasse Iballa Moreno, Campionessa Europea in carica Sup Wave e pluricampionessa del mondo Windsurf Wave PWA.sup-news-italia-app-sunset-pro-6

Tutto questo premesso, segnaliamo che il tredicenne Finn Spencer che aveva fatto gridare al fenomeno passando i trials e qualificandosi per il main event, ha vinto Na Kama Kai Challenge, la gara con le future leve de SUP Wave… insomma, se sono rose, fioriranno!

Per ora le premesse ci sono tutte…

Finn-Spencer-NaKamaKai-CHamp-crop.234853

 

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *