Davide Codotto entra nel Team RRD

Ciao Davide, abbiamo saputo che sei entrato ufficialmente nel Team RRD. Potresti raccontarci un po’ il percorso che ti ha portato a firmare per la factory grossetana? Ciao a tutti, diciamo che stavo cercando uno sponsor che avesse dell'ottimo materiale per gareggiare e per l'utilizzo giornaliero e che ci fosse una buona compatibilità tra atleta/sponsor, ovvero qualcuno vicino logisticamente e con il quale si possa parlare-scambiare opinioni sul materiale e dare anche qualche consiglio sullo sviluppo del nuovo materiale. Cosa che purtroppo con il mio vecchio sponsor 3bay (brand francese, ndr) mancava completamente… Tra l'altro, entrare in team International ed essere compagno di squadra dei miei grandissimi amici Susak Molinero e Paolo Marconi mi ha fatto molto piacere !!!
sup-news-2017-davide-codotto-rrd-03
Davide alle Canarie in compagnia di Paolo Marconi, Susak Molinero e Martino Rogai
Quali sono i tuoi programmi agonistici per la prossima stagione e quale tipo di supporto pensi di poter apportare al tuo nuovo sponsor? Quest'anno mi dedicherò molto al waveriding, per questo da settembre sto vivendo alle Isole Canarie e a febbraio andrò in Indonesia per un periodo di tre mesi per poter surfare le onde più belle del pianeta! Penso che potrò fornire al mio nuovo sponsor bellissimi scatti di action nelle onde e dare il mio contributo sullo sviluppo dei nuovi materiali. sup-news-2017-davide-codotto-rrd-06 Oltre che sul Wave sei sempre stato uno dei più forti in Italia anche nelle gare race. Pensi che farai qualche gara race nella stagione 2017? Per chi non facesse gare race vorrei ricordare a tutti che essere uno tra i più forti in italia vuol dire essere tra i più forti a livello mondiale in quanto l'Italia vanta di avere 7 atleti uomini che sono nei top 20 al mondo... come i fratelli Nika, Paolo Marconi, Martino Rogai, Davide Ionico, Giordano Bruno Capparella e anche il sottoscritto (!!). Tornando a noi, per la stagione 2017 sinceramente non so ancora se gareggerò nel race in maniera continuativa. Sicuramente farò qualche gara dell’Euro Tour e del Campionato Italiano, ma quest'anno mi vorrei concentrare un po’ di più nelle onde… sup-news-2017-davide-codotto-rrd-07 Secondo te quale potrebbe essere la formula per avvicinare molte più persone al SUP e alle manifestazioni SUP in generale? La formula è semplice: basta organizzare molte più gare "divertenti" dove si possa coinvolgere di più il pubblico. Ovvero organizzare gare corte, come sprint oppure technical race (2/3 km), magari a batterie. Le gare lunghe purtroppo annoiano. Se a una persona che vuole iniziare a fare qualche garetta gli si propone di remare per oltre 10 km, non è detto che si faccia contagiare dall’entusiasmo! Tra l’altro anche per una persona che sta a riva è più emozionante guardare una gara veloce da 5/10 minuti piuttosto che stare fermo più di un’ora ad aspettare l'arrivo dei primi… sup-news-2017-davide-codotto-rrd-08 Come ti preparerai durante l’inverno in vista della prossima stagione, e quali sono i modelli di tavola che utilizzerai? Quest'anno cercherò di stare in acqua il più possibile tra le onde, quindi non avrò un programma specifico di allenamenti, cercherò solo le onde più belle! Le due tavole che utilizzerò per lo più saranno l'i-Wave 7’5 e il Cotan 6'11 per quanto riguarda il SUP, mentre come surf utilizzerò la RRD Kiatta v2 5'8 per onde normali e la RRD Sekka v2 6'3 per onde tubanti. Questi modelli li ho scelti perché sono le tavole più "radicali" che offre RRD, con le quali posso surfare anche le onde più grandi e di un certo livello… sup-news-2017-davide-codotto-rrd-04 Oltre agli impegni agonistici in SUP, che lavoro fai? Sono il presidente dell'A.s.d. Tiburon , un centro di windsurf e SUP che si trova a Lignano Sabbiadoro, all'ufficio 7 di Lignano Pineta. Mi occupo di tutta la gestione del centro, della clientela, delle lezioni e del materiale a noleggio. sup-news-2017-davide-codotto-rrd-10 Come riesci a coniugare i tuoi impegni agonistici con quelli lavorativi? Bella domanda! In genere mi alleno dopo una giornata di lavoro in spiaggia e nel weekend devo trovare qualcuno che mi sostituisca alla scuola per poter andare a gareggiare… che dire, nella vita c’è di peggio, ma a volte può diventare complicato… sup-news-2017-davide-codotto-rrd-11 Un consiglio a chi si vuole avvicinare a questo sport e uno per quanti già lo praticano? Il mio consiglio per chi già lo pratica è: mai mollare! Sia sulle onde che nell’acqua piatta questo è uno sport di fatica perché c’è sempre da remare, tuttavia ti offre grandissime soddisfazioni in quanto nel stare in piedi sulla tavola e remare si utilizzano tutti i muscoli del corpo, vale a dire meno infortuni e più benefici a livello muscolare. Per chi inizia posso dire che è uno sport adatto a tutte le età, si può fare al mare, sui laghi e addirittura in piscina. Remando nell’acqua piatta nei fiumi calmi si possono raggiungere posti nuovi e bellissimi, che magari non si potrebbero raggiungere con nessun altro mezzo, quindi perché non provarci? sup-news-2017-davide-codotto-rrd-02
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

4 thoughts on “Davide Codotto entra nel Team RRD

  • 10 gennaio 2017 at 18:40
    Permalink

    Bell’articolo…Davide è una gran bella persona oltre che un gran raider 😉 Ci si vede in acqua prossimamente!!
    Bella Cì 😉

    Reply
  • 10 gennaio 2017 at 19:34
    Permalink

    Davide è speciale!!! Per noi uno di famiglia!

    Reply
  • 11 gennaio 2017 at 11:43
    Permalink

    La tua passione per lo sport è lodevole.ami quello che fai e trasmetti tutto il tuo entusiamo ai tuoi allievi e non solo

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *