Windfestival 2017 – Report

Una delle cose che mi ha sempre colpito e che continua a farmi impazzire del Windfestival è il fantastico colpo d'occhio del mare pieno di gente che pagaia per il puro gusto di farlo! sup-news-2017-windfestival-03 sup-news-2017-windfestival-04 La spiaggia infatti è bella piena di tanti brand che espongono i loro ultimi giocattoli, c'è tanta roba da windsurf e da kite, ma ci sono anche parecchie tavole da SUP a disposizione del pubblico, pertanto quando i vento è leggero, basta che il primo ragazzetto si butti in acqua a dare quattro pagaiate, che via via anche tanti adulti e bambini si precipitano agli stand a recuperare qualsiasi cosa galleggi e possa essere spinto con una pagaia, per il solo gusto di abbandonare la spiaggia e andare a fare qualcosa in acqua.  Questo è puro spirito SUP! sup-news-2017-windfestival-09 Fra le aziende presenti in spiaggia, forse lo stand più denso di roba da provare era quello RRD, con parecchie tavole gonfiabili a disposizione del pubblico (AirSup e AirEvo) ma anche alcune tavole composite come COTAN e iWave. sup-news-2017-windfestival-06 Simmer presentava un voluminoso iWindsurfer, un SUP gonfiabile convertibile che non è praticamente mai uscito dall'acqua, e poco più in là c'era JP-Australia con Allroundair Windsup 11 e Crossair 12'6 a disposizione del pubblico... sup-news-2017-windfestival-05 Davanti allo stand Mistral c'erano sempre 4-5 modelli di tavole gonfiabili, a disposizione del pubblico, con un attivissimo Andrea Baldini impegnatissimo a coinvolgere i ragazzini presenti in spiaggia con divertenti garette con SUP. sup-news-2017-windfestival-18 sup-news-2017-windfestival-19 Andrea Cella, di Reptile SUP era presente con i suoi ormai classici gonfiabili I-Waver 9'0I-Rider Windsup  10’6’’ e Cruising 11'8, ma presentava in anteprima anche alcuni prototipi delle nuove tavole race gonfiabili I-Racer 12'6 e 14'. sup-news-2017-windfestival-16 sup-news-2017-windfestival-17 Anche Starboard era presente con alcuni nuovi modelle SUP-Surf, ma la superstar dello stand era un nuovissimo All-Star 14' Inflatable nel quale sono condensate parecchie novità tecnologiche che molto probabilmente contribuiranno a orientare molti suppisti verso l'acquisto di uno di questi giocattoli da utilizzare sia per le proprie uscite cruising, sia per togliersi qualche soddisfazione a qualche garetta in SUP!
sup-news-2017-windfestival-23
Quella nascosta dietro al TIKI, sarà forse la tavola race gonfiabile del futuro?
Anche noi siamo riusciti a fare un piccolo giretto di assaggio su questa tavola, e penso proprio che dovremo trovare il tempo di parlare in maniera più approfondita sia della tecnologia di costruzione, sia delle sensazioni in acqua... sup-news-2017-windfestival-07 sup-news-2017-windfestival-08 Tutto questo premesso, onestamente, mancavano parecchi marchi che sarebbe stato interessante vedere, come per esempio Bic, F-One, NSP, Fanatic, Tabou e molti altri, che quest'anno non sono riusciti ad essere presenti... MA, c'erano invece un paio di nuovi marchi che sono approdati nel mercato italiano di cui sicuramente sentiremo parlare: Hydro-Force e ZRay. HF Hydro-Force è un nuovo marchio di tavole gonfiabili, che ha presentato una nuova gamma di tavole sviluppate in collaborazione con la scuola Sup Garda e distribuite dalla multinazionale Bestway. Allo stand facevano bella mostra di se diversi modelli dalle colorazioni sgargianti e un gettonatissimo simulatore virtuale, capace di attirare l'attenzione di tantissimi appassionati. sup-news-2017-windfestival-10 sup-news-2017-windfestival-11 sup-news-2017-windfestival-12 Z-Ray invece è il marchio SUP di dell'azienda cinese Jilong specializzata nella realizzazione di articoli in PVC per il mare e attività all’aria aperta, ed era presente con un grande stand zeppo di parecchi modelli di SUP, da quelli "giocattolo" per bambini, ai Mega Sup, passando per gli all-round e i race... oltre a tutta una varietà di canoe gonfiabili e altre amenità gonfiabili... sup-news-2017-windfestival-13 sup-news-2017-windfestival-14 sup-news-2017-windfestival-15 Ultimo, ma non ultimo, merita una menzione il simpaticissimo e fortissimo rider sardo Andrea Mariotti, che era presente con le sue tavole custom AM Boards. Mario produce sia tavola da windsurf sia alcuni interessanti modelli SUP-surf e per l'occasione sfoggiava un interessante shape da 100 litri, che però è disponibile anche in altri litraggi, a seconda del peso del rider... sup-news-2017-windfestival-02 sup-news-2017-windfestival-01 Grosso modo questo è tutto quello che si è visto a Diano Marina... resta forse da aggiungere un paio di particolari tavole custom race usate in gara da alcuni rider francesi, che portavano il logo Atm-O-Sphere, nome di un cantiere nautico francese. sup-news-2017-windfestival-20 sup-news-2017-windfestival-21 E per questa edizione del Windfestival è tutto, vedremo l'anno prossimo quali gustose novità riusciremo a vedere a Diano Marina!    
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *