FISW Surf Games

Ecco chi si sfiderà per il titolo di Campione d’Italia

Sono stati ufficialmente annunciati tutti gli atleti selezionati per partecipare alla prima edizione dei FISW Surf Games, il Campionato Italiano Assoluto organizzato dalla FISW Surfing in programma dal 16 ottobre al 26 novembre a Capo Mannu, nella magnifica cornice della Penisola del Sinis. Quattro le discipline in gara, shortboard, longboard, SUP Wave e bodyboard oltre all’adaptive surf che sarà presente per delle attività dimostrative, che vedranno il coinvolgimento di quasi 150 atleti provenienti da tutta la penisola. A lottare per il titolo di Campione d’Italia 2017 ci saranno i più forti surfer e suppisti del panorama nazionale a partire dagli atleti delle diverse Nazionali FISW Surfing.
Airton_Maui_ProWaveLTD_JohnCarter-FM_2016_DY1_D1_1510
Airton in azione
Passando al SUP Wave c’è tanta attesa per l’arrivo in terra sarda di Airton Cozzolino: Campione del mondo di Kitesurf Wave nel 2011 e atleta poliedrico capace di incantare sulle onde con qualsiasi cosa si trovi sotto i piedi, e ovviamente anche col SUP. A contendersi il titolo con Airton ci saranno niente meno che Leonard Nika, nella top five mondiale dello Stand Up Paddle, il fratello Claudio, Martino Rogai e gli altri atleti della Nazionale Italiana che un mese fa è riuscita nell’impresa di centrare l’ottavo posto su 42 nazioni in occasione degli ISA World SUP and Paddleboard Championship svolti in Danimarca.
Leo surf
Leonard Nika
Claudio surf
Claudio Nika
Martino Rogai
Martino Rogai
Le onde di Capo Mannu sono molto appetitose e la lista degli specialisti delle onde iscritti alla gara oltre ai già citati rider della nazionale è lunga... citiamo fra gli altri: Alessandro Onofri, Tony Cili, Enrico Giordano, Pietro Pacitto, Andrea Mariotti, Federico Benettolo, Mirco Sarti e fra le ragazze Alessia Fulceri e Margherita Boschetti... Inutile aggiungere che noi di SUP News vi terremo aggiornati sugli sviluppi... FISW - Locandina 70x100 DEF web
Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *