Il Comune di Cesenatico premia i suoi talenti del SUP

sup-news-2018-cesenatico

Lunedì pomeriggio il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli ha ricevuto in municipio i fratelli Margherita Boschetti e Lorenzo Boschetti, insieme all’atleta cesenate Alessandro Onofri, ormai un veterano del surf e del sup con diversi titoli ottenuti negli anni.
Tutti e tre gli atleti sono iscritti al Circolo Windsurf di Cesenatico e da anni stanno tenendo alto il nome della località romagnola: nel 2017 Margherita (21 anni) ha vinto il Campionato Italiano di SUP Wave, conquistando così il 4° titolo  dal 2013 ad oggi.
Nel campionato nazionale di Capo Mannu (Oristano) l’assoluto SUP Wave è stato vinto da Alessandro Onofri che ha portato così la Romagna in cima anche alla classifica della disciplina nella categoria maschile. L’obiettivo per entrambi è il campionato del mondo che si svolgerà a novembre in Brasile.
Lorenzo, a soli 17 anni, oltre ad essere un ottimo suppista sia nel wave che nel Race, in realtà è anche una promessa del kite surf, e ha già ottenuto ottimi risultati in competizioni nazionali e internazionali, come per esempio il 17esimo posto al Mondiale svoltosi in Brasile a Barra Grande, 3° atleta tra gli italiani. Sempre nel 2017 è arrivato al secondo posto nel campionato nazionale di categoria.

L’incontro è avvenuto alla vigilia della convocazione del 17enne in nazionale di kite surf, la destinazione è Dakhla (Marocco) dove dal 20 al 25 febbraio si svolgerà il campionato europeo, una competizione che rappresenta anche la gara di qualificazione per le olimpiadi giovanili in programma a Buones Aires (Argentina) nell’ottobre prossimo. “Mi sono complimentato con i nostri atleti – commenta il sindaco di Cesenatico – si tratta di discipline in forte crescita che raccolgono un interesse crescente tra i giovani e non solo. Poter essere rappresentati in competizioni così importanti a livello nazionale e internazionale rappresenta un orgoglio per Cesenatico e per tutto il nostro territorio”.

 

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *